Questo sito utilizza Joomla! e solamente cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito.

Ultimissime notizie/curiosità

bandiera-inglese

 

 

Kibera2

Stephen Okoth - fashionista di Kibera

 

Stephen Okoth, meglio conosciuto come 'Picha Marangi' che in dialetto locale 'Sul Pezzo', dal momento che è sempre in giro a Kibera per i suoi lavori di fotografia. Secondo un articolo di BBC Africa, Stephen Okoth è un fashionista e fotografo di 25 anni. Nato e cresciuto nelle baraccopoli di Kibera, ha fatto la sua missione sul distinguersi nello slum attraverso il suo stile. I vestiti di Stephen sono originali del mercato di Gikomba.

Giugno 2017

 

KUKI

Kuki Gallmann, 73 anni, attivista, ambientalista e scrittrice italiana naturalizzata keniota, è stata ferita gravemente da un colpo di arma da fuoco mentre stava pattugliando il ranch nella sua riserva, la Laikipia Nature Conservancy. A sparare sono stati i pastori della comunità di Pokot, che vivono in Kenya e in Uganda orientale e che già in passato erano entrati illegalmente nella tenuta della scrittrice.Sono settimane di tensione nella Rift Valley.

A causa della grande siccità che ha colpito la regione migliaia di mandriani, anche armati, sono entrati nei ranch privati e nelle riserve in cerca di mangime per il proprio bestiame.Molti residenti, tuttavia, parlano di motivazioni politiche, accusando i politici locali di incitare alla violenza in vista delle elezioni.

Aprile 2017 

 

drought

Il Kenya ha dichiarato la siccità in corso un disastro nazionale e chiede aiuto. La Croce Rossa del Kenya ha stimato che circa 2,7 milioni di persone hanno bisogno di aiuti alimentari dopo le scarse precipitazioni nel mese di ottobre e novembre e la prossima stagione delle piogge in arrivo non prima del mese di aprile. Il presidente Uhuru Kenyatta ha dichiarato che la siccità ha colpito 23 su 47 contee del paese.

febbraio 2017

 

26

La Cina ha annunciato la messa al bando di tutte le attività commerciali e di trasformazione dell'avorio entro la fine del 2017. Si tratta di una decisione storica che chiude il più grande mercato d’avorio del mondo e che potrebbe assestare un colpo decisivo al bracconaggio di elefanti in Africa (si stima che tra il 50 e il 70 per cento di tutto l’avorio di contrabbando finisca in Cina).

gennaio 2017

 


01

Una buona notizia per gli amanti dei safari in Kenya. Dal 1 novembre 2016 il Kenya Wildlife Service ha ridotto i ticket d'ingresso nei parchi nazionali del Kenya e nelle riserve. Il biglietto per i non residenti scenderà a 60 dollari (circa 6000 scellini kenioti) mentre quello per i residenti sarà di KES. 860. Per lo Tsavo Est e Ovest l'ingresso è stato abbassato a 52 dollari, 35 per i ragazzi. La decisione del Governo, supportata dal Ministro del Turismo Najib Balala, rientra nel piano di rilancio del turismo, che secondo Nairobi passa soprattutto dall'attrattiva dei parchi e riserve naturali, vera risorsa speciale del Paese. 

http://bit.ly/TariffeParchi2016

novembre 2016

 

IVORY

Sabato 30 Marzo, 105 tonnellate di avorio di 7.000 elefanti e 1,5 tonnellate di corno di rinoceronte sono state bruciate nel più grande falò della distruzione delle zanne nella storia. L'evento è una potente  dichiarazione per fermare il bracconaggio e il commercio illegale della fauna selvatica. Il Kenya ha messo in scena più grande falò nella storia bruciando 68 milioni di £ ($ 100m) di dollari di merci illegali nel tentativo di sradicare il commercio bracconaggio.

Dieci imponenti cumuli di zanne e avorio sono stati inceneriti nel parco nazionale del Kenya Nairobi. Con questo gesto il presidente del Kenya Uhuru Kenyatta condanna il commercio illegale di avorio, che sta decimando la popolazione di elefanti.

marzo 2016

 

VALENTINO

L'alta moda arriva in Kenya e più precisamente all'Amboseli con la collezione Primavera 2016 di Valentino. Fascino, mistero e narrazione si fondono negli indumenti dando ispirazione ad una vera storia. La collezione Primavera/Estate 2016 nella campagna pubblicitaria girata dal pluripremiato fotoreporter Steve McCurry coglie la potenza dell'inaspettato nello stile del reportage.

 

febbraio 2016

 

 

RAILWAY1

E’ partito in Kenya un progetto di 13.8 bn$ per la costruzione di una nuova linea ferroviaria che collega la città portuale di Mombasa a Nairobi per essere estesa alla vicina Uganda, Tanzania, Ruanda e Burundi. Questo progetto, partito lo scorso dicembre, sostituirà la vecchia ferrovia, costruita dagli inglesi alla fine del secolo scorso e soprannominato il Lunatic Express in quanto molti di quelli che lavoravano venivano mangiati dai leoni. In base ad un accordo tra il Kenya Wildlife e il governo la nuova linea ferroviaria non modificherà i limiti di 117 kmq del Parco Nazionale di Nairobi facendo passare gli animali al di sotto della ferrovia.

Molte piccole stazioni ferroviarie saranno sicuramente abbattute e Thee Agora, in collaborazione con Nairobi Railway Museum, nel tentativo conservare le piccole stazioni nel ricordo collettivo ha avviato un progetto per visitarle tutte quelle tra Mombasa e Voi (alcune di loro sono già state abbattute: Stazione Ndara e Road Station Mackinnon) http://bit.ly/KenyaRailway le immagini

 4 novembre, 2015

 

01

Drone Safari, il nuovo modo di fotografare i grandi safari. Il fotografo americano Paul Souders ha catturato le immagini mozzafiato nel Parco Nazionale Chobe in Botswana con il DJI Phantom Vision 2 + drone per le riprese, che ha operato tramite telecomando portatile. Il drone mostra le reazioni degli animali davanti ad una presenza aliena. http://bit.ly/DroneSafarisi le immagini

 

13 ottobre, 2015

 

notizie 20 agosto

Dove gli uomini non possono entrare. 

Umoja è un villaggio matriarcale tutto al femminile situato nel Distretto di Samburu. Fondato nel 1990 da Rebecca Lolosoli, una donna Samburu, come rifugio per giovani donne vittime di abusi sessuali e matrimoni forzati. Quindici anni più tardi il villaggio per sole donne è fiorente: le donne Samburu di dissociano dalla violenza e dalla tradizionale posizione subordinata della donna.  

Le donne gestiscono una scuola elementare, un centro culturale e campeggio per i turisti che visitano l'adiacente Samburu National Reserve. Creano e vendono gioielleria a beneficio del villaggio. La popolazione di Umoja cresce e unisce le donne contro il matrimonio precoce, le MGF (mutilazioni genitali femminili), la violenza domestica e lo stupro - che sono abitudini culturali dei Samburu.

20 agosto, 2015

 

notizie 20 luglio

Si chiama Walter Palmer, è un dentista del Minnesota e ha la passione per la caccia. Sarebbe lui il killer di Cecil, il leone simbolo dello Zimbabwe ucciso agli inizi di luglio. Palmer si è avvalso della complicità di altre due persone, Theo Bronkhorst, cacciatore professionista fondatore del Bushman Safaris Zimbabwe, e Honest Trymore Ndlovu, proprietario della fattoria dove all'inizio di luglio è stato rinvenuto il corpo senza vita del leone. 

Cecil - esemplare di 13 anni simbolo dello Zimbabwe National Park - è stato trovato decapitato dal personale della riserva poche settimane fa. I cacciatori avrebbero attirato di notte con un'esca il leone fuori dall'area protetta (dentro il parco gli animali non possono essere cacciati) e lo avrebbero ferito con arco e frecciaLa morte di Cecil non è una tragedia solo per lo Zimbabwe, ma anche per i suoi sei cuccioli. I leoni maschi che tenteranno di conquistare le tre leonesse di Cecil non permetteranno mai che essi restino in vita.

29 luglio, 2015

 

01

Dal 2 luglio 2015 il Kenya introduce il visto elettronico e dal 1 settembre 2015 non sarà più possibile ottenere il visto d’entrata nel momento dell’arrivo ma si dovrà invece farne richiesta prima di partire on-line sul sito www.ecitizen.go.ke con tempistiche che variano dai due giorni al due settimane. 

2 luglio, 2015

Notizie 19 giugno

 

Costa del Kenya più sicura. Gli inglesi tolgono il veto ai turisti, "Travel Advisory" ora limitato alle zone di confine con la SomaliaIl Foreign and Commonwealth Office (FCO) ha consigliato il Governo del suo Paese di ritirare il "Travel Advisory" che sconsigliava ai suoi concittadini di intraprendere una vacanza tra Mombasa e Malindi.  Il pericolo terroristico ora è simile a quello di altre zone del mondo. Ecco uno stralcio del comunicato: "Il Foreign and Commonwealth Office non sconsiglia più le mete turistiche intorno a Mombasa, Kwale e Kilifi, mentre continua a ritenere pericolose le zone al confine con la Somalia, intorno a Lamu e al corso del Tana River, nonché nel quartiere di Eastleigh a Nairobi.

19 giugno, 2015

  

notizie 21 maggio

Dopo 25 anni il Rinoceronte Nero torna a Samburu.
Sera Concervancy sarà la prima Comunità dell'Africa orientale a gestire un Santuario del Rinoceronte Nero. Tutto è iniziato lunedì con l’arrivo di due rinoceronti provenienti da Lewa, operazione condotta dal Northern Rangelands Trust, Lewa e Kenya Wildlife Service. La Sera Conservancy avrà il compito di proteggere i rinoceronti neri, specie in via di estinzione, con l’aiuto di Ranger appositamente addestrati e delle unità anti-bracconaggio. Nelle prossime due settimane 20 altri rinoceronti neri verranno portati nella Concervancy.
                

  21 maggio, 2015

 

notizie 13 maggio

Nella cultura Maasai i capelli dei Guerrieri sono particolarmente speciali. Lo stile viene dal Re della Giungla, il leone. Il pensiero Maasai è quello di uccidere e detronizzare il leone per diventare lui stesso il Re della savana. La credenza dice che la criniera rossa del leone gli viene data da Dio per governare al meglio nella terra rossa della savana e quindi nutrirsi e crescere forte. Anche i Maasai ripercorrono lo stile di vita del leone bevendo il sangue e mangiando la carne.

13 maggio, 2015

 

Notizie 26 aprile

 

Grande festa a Londra oggi per la Virgin Money London Marathon 2015 che ha visto il trionfo tutto keniano nella gara maschile. Eliud Kipchoge, classe 1984, è il vincitore della maratona di Londra tra gli uomini: correndo in 2h 04’ 42” il keniano ha registrato la migliore prestazione mondiale di questa stagione e la 23esima in totale nella storia di questa disciplina. 

27 aprile, 2015

 

 

notizie 24 aprile

Il Kenya vince Il Goldman Environmental Prime 2015, considerato il Nobel per l’ecologia, premio che riconosce i sei “attivisti ambientali popolari” che si sono maggiormente distinti per proteggere l’ecosistema nelle sei regioni più popolate del mondo. Per l’Africa il Goldman è andato a Phyllis Omido, una madre single di una baraccopoli di Mombasa: dopo aver appreso che il proprio latte materno contaminato dal piombo avvelenava il suo bambino e tutte le persone della comunitá attraverso l'inquinamento delle fonti acquifere è riuscita a far chiudere la fonderia responsabile.

22 aprile 2015

 

notizie 2 aprile

All'alba di oggi un commando armato degli jihadisti di Al Shabaab ha attaccato l’università della città di Garissa, nella parte nord-orientale del Paese, a circa 150 chilometri dal confine con la Somalia. L'ateneo era frequentato da circa 900 studenti, inclusi molti somali immigrati in Kenya: il bilancio è di 150 morti. Questa città non è sulla costa e soprattutto non è frequentata da turisti perché notoriamente considerata a rischio.

2 aprile 2015

 

notizie 20 marzo

Dumbo” salvato al Lualenyi Camp diventerà grande nell’orfanotrofio degli elefanti. Un elefantino piccolissimo che camminava solo in savana. A trovarlo, durante un safari, Davide Gremmo del Lualenyi Camp, la riserva privata che gestisce nello Tsavo Ovest «L’ho visto in lontananza con il binocolo - racconta Gremmo - un cucciolo dell’apparente età di un mese. Immediatamente mi sono avvicinato e lui non è scappato quando ha visto la macchina. Siamo scesi dalla jeep e lui ci è venuto incontro, cercava il contatto con noi!» Subito è partita la segnalazione ai ranger del Kenya Wildlife Service e alla David Sheldrick Wildlife Trust di Nairobi dove il piccolo crescerà per tornare nella savana quando sarà autonomo.

2marzo 2015

 

 

notizie 16 marzo

Le grosse precipitazioni sono previste sul settore orientale del paese nei mesi di marzo-maggio 2015, Stagione delle grandi piogge, con previsioni di siccità a marzo e pioggia stagionale ad aprile e maggio. Per dare una indicazione di quanto è secca la regione queste foto sono state scattate a poco più di due mesi di distanza. L'erba è un cm di altezza. A causa delle condizioni meteorologiche stagionali irregolari, la regione del Mara orientale è caduta in siccità per due volte consecutive. In questo momento i Rangers hanno un ruolo impegnativo a mettere in atto strategie per una buona sopravvivenza della fauna selvatica.

16 marzo 2015

 

ndume

Tra le tante storie dell’orfanatrofio David Sheldrick Wildlife Trust c’è quella del piccolo Ndume. Quando aveva solo 3 mesi, Ndume è stato trovato privo di sensi dopo essere stato aggredito da una tribù locale. La sua mamma era morta e lui è stato preso in cura dall’orfanatrofio e seguito personalmente dal custode Joseph Sauni. 

Rimesso finalmente in libertà il piccolo Ndume ha vissuto 20 anni nel Parco Tsavo ma non fu mai più avvistato fino a questo febbraio quando i suoi soccorritori si sono trovati nei pressi del Parco Tsavo. Ndume, oramai di 26 anni, li ha riconosciuti e si è avvicinato a bordo del veicolo in cui stavano felicissimo di averli ritrovati. Le loro facce sono la prova evidente di una grande felicità.

13 marzo 2015

 

 

Ultime Zena

Lei è Zena: vive nel Deep Sea slum di Nairobi, un ghetto con tantissima gente che vi abita. Come in ogni comunità ci sono persone meravigliose e Zena è una di quelle. Si prende cura della sua famiglia ma anche circa 20 bambini di strada. Dietro il suo locale ci sono 3 camere che ospitano i bambini e Zena cucina per loro e sta imparando a conoscerli. Ci presenta quelli che sono i più “rumorosi” e sgrida quelli che sniffano colla e sta cercando di convincerli a tornare a scuola ma in generale cerca di dare loro un futuro pur non avendo lei stessa abbastanza soldi per vivere. C’è bisogno di tanto aiuto negli slums e tutti siamo invitati ad aiutare.

5 marzo 2015

 

 

notizie 23 feb

Running for Rangers partecipa alla Marathon des Sable per raccogliere fondi per i Rangers che rischiano la vita per proteggere rinoceronti ed elefanti in Kenya. La Marathon des Sables è una corsa sulla distanza di 240 km che si svolge interamente nel Sahara marocchino. Dura una settimana, con sei frazioni e un giorno di riposo. I partecipanti percorrono la lunghezza della maratona in completa autosufficienza alimentare; lungo il percorso c’è un ristoro ogni 10 km dove i partecipanti possono ritirare la razione personale di acqua giornaliera (nove litri).

23 febbraio 2015

 

 

notizie 18 febbraio

Si chiama Hyvon Ngetich la 29enne che ha conquistato i cuori del pubblico della Austin Marathon di domenica scorsa. La maratoneta kenyana era la favorita per la vittoria. Ma qualcosa è andato storto: con la finish line già in vista, le gambe – o forse la testa – della Ngetich hanno subìto un crollo. La maratoneta ha rallentato fino crollare a terra. Con una determinazione fuori dal comune ha continuato la sua gara a carponi, spingendosi dolorosamente sulle mani e le ginocchia. La Ngetich ha terminato la gara al terzo posto, che per questa volta vale molto più di una vittoria.

18 febbraio 2015

 

Notizie rino

Conoscente la differenza tra il rinoceronte bianco e quello nero? In realtà sono tutti e due grigi, la differenza non sta nel colore ma nella forma del labbro legata all’alimentazione. Il rinoceronte nero ha il labbro superiore appuntito perché bruca arbusti e cespugli, usando il labbro per staccare foglie e frutti dai rami. Il suo parente bianco lo ha invece squadrato perché pascola sull’erba e muove la testa e il labbro squadrato abbassato a terra.

17 febbraio 2015

 

Notizie Turkana

La Stazione Spaziale Internazionale è passata dal Kenya ieri per un breve istante. Il satellite artificiale è il più grande in orbita e può essere visto anche ad occhio nudo dalla terra. Si tratta di un programma gestito da diverse agenzie spaziali, tra cui la NASA e l'Agenzia spaziale europea (ESA). È stata l’astronauta dell'ESA Samantha Cristoforetti a fare l’annuncio relativo al Kenya su Twitter.

5 febbraio 2015

 

ULTIME NOTIZIE 5-12

 

Riprende la vita dopo gli attacchi a Mandera.

 

È una bella mattina di sole nella capitale che si prepara per il fine settimana, anche se tutto il paese respira tristezza per i recenti attacchi a Mandera. E' un momento difficile da superare ma il paese non sarà abbattuto da questi brutti episodi.

5-dic-2014

Seguici   facebook pinterest flickr youtube
Contattaci

 

 

   

Facebook Like

   
© Kenya non solo safari - Manuela Pox - 2012 -