Questo sito utilizza Joomla! e solamente cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito.

Trasporti

 

bandiera-inglese

01

02

04

Nel 2004 e da allora regolarmente il ‘mondo-matatu’ va spesso in tilt con scioperi e tumulti a causa di una severa normativa stradale che imponeva loro norme di sicurezza tra cui l’obbligo della cintura di sicurezza, un limite al numero di passeggeri e rispetto dei limiti di velocità e di rumorosità.

 

Tanta agitazione per niente: superano sempre tutti gli schemi di sicurezza.

 

Matatu

 

Il matatu è il mezzo di trasporto pubblico più utilizzato dalla popolazione locale, il cui nome deriva dal termine swahili tatu (tre) monete - il costo della corsa di un tempo - anche se ancora oggi il costo è decisamente molto basso.

 

Sono minibus e furgoni Toyota o Nissan di varie dimensioni, dai colori sgargianti, sgangherati e chiassosi che coprono i collegamenti urbani ed extraurbani dell'intero paese.

 

La capacità di trasporto è per 15 persone ma generalmente sono super-stipati, sempre, tutti i giorni e a tutte le ore. Se capita di vederli fermi alle fermate con i passeggeri seduti in attesa è normale, i matatu partono solamente quando sono a carico-pieno anzi ... stra pieno!

 

È una categoria di trasporto particolare, anche tristemente nota per i numerosi incidenti anche mortali causati da eccessi di velocità e guida spericolata. Se però la tentazione di farci un giro è grande, è consigliabile almeno scegliere tratte brevi e poco trafficate, tipo:

 

Diani

Malindi

Watamu

Mombasa

Nairobi

Kisumu

Diani Beach Road

Lamu Road

Village Road

Moi Avenue

Chiromo Road, Westlands,

Nzoia 'Odiaga Road

 

Attenzione a

 

Se si è pedoni

guardarsi alle spalle e stare pronti a scansarsi

 

Se alla guida di mezzi propri

tenere sempre distanza di sicurezza

   

 

06

 

01

05

Info Matatu:

 

  • Il concetto di orario con i matatu è relativo: partono solamente quando sono pieni.

  • Fermate: non sono delimitate da strisce di riconoscimento. Generalmente i matatu si accostano come siluri ai marciapiedi per lanciare al volo i passeggeri arrivati a destinazione e caricarne dei nuovi.

  • Agilissimi nel dribblare le numerose buche stradali, gli autisti matatu non considerano mai le distanze con i veicoli che, ahi loro, transitano nelle corsie a fianco provocando incidenti tali da paralizzare intere carreggiate.

  • Matatu strapieni affrontano curve a velocità folli con passeggeri agganciati a mezz’aria. Visto da fuori è quasi uno spettacolo.

  • Si adoperano spesso in gare di velocità tra loro, causando incidenti e scenografici atterraggi su giardini, muretti ed edifici ai bordi delle strade. Anche questi, visti da fuori, quasi uno spettacolo.

  • Discoteche ambulanti con musica a livello tollerabilità acustica zero. No, semplicemente matatu.

 

04ww

Taxi
 

Gagliardi e grintosi, i tassisti kenioti circolano con una destrezza degna di piloti di Formula Uno. Formidabili direttori d'orchestra urbana, sporgendo il braccio fuori dal finestrino, impartiscono precedenze e gestiscono ingorghi inestricabili. Già, perché le frecce sono un optional, come del resto il tassametro che, elemento quasi esclusivamente decorativo, poco incide sulla tariffa della corsa da stabilire a voce prima della partenza.

 

03ww

02ww

 

 

Boda Boda

 

Alternativa ai taxi, ma su due ruote.


Facilmente riconoscibili, il loro quartier generale è solitamente agli incroci delle strade principali.

 

Si riuniscono in gruppi e, nell'attesa di clienti, riposano sdraiati sul sellino oppure lavano la moto con le acque melmose di rigagnoli e pozzanghere.

 

È consigliabile utilizzarli per tragitti brevi perché, soprattutto sulla costa, non c'è l'abitudine di indossare il casco. Tariffa: la richiesta è intorno a 150Ksh (1,5 euro) ma si può contrattare fino a 100Ksh.

 

 

05

04

Da fare: la panoramica di Mombasa a bordo di un tuc tuc è il modo più facile per visitare la città

Tuc tuc

 

Piccoli furgoncini aperti della Piaggio, con capacità di trasporto di tre persone, sono particolarmente diffusi sulla costa. Ideali per brevi tragitti, sono un’ottima alternativa ai taxi, in particolare quando il traffico è caotico e fa molto caldo. Nella capitale si utilizzano di preferenza la sera, per ‘trasferimenti’ da un locale all’altro. Sulla costa se ne trovano a tutte le ore del giorno (eccetto la domenica e la sera che scarseggiano.

 

Tariffa: a Nairobi il prezzo di una corsa è 4 euro circa, sulla costa invece scende a 1 euro.

 

Consiglio

 

Tenere ben calcati i cappelli sul capo: l'anno scorso il mio è volato, la frenata improvvisa per il recupero ha creato parecchio scompiglio nel traffico ma non lo si poteva certo lasciare sotto le ruote, era un nuovo modello australiano!

 

 

03

Piki piki courrier

 

Tradotto in kenyota pony express! Facilmente individuabili dal casco e box posteriori "griffati" con il logo, i piki piki courrier sfidano il traffico per consegne road-to-road cioè, porta a porta. Grazie a loro è possibile recapitare documenti, pacchi o anche solo un invito ad un barbeque senza dover entrare nel caos della città o attraversare zone a rischio.

 

87

 

Aereo privato

 

ll nostro Cessna ci consente di muoverci sopra le nuvole (o forse appena sotto), di non avere problemi di semaforo ma soprattutto di gioire dello spettacolo di quella terra che ogni volta, anche se la millesima, toglie il fiato.

 

06

 

Diani bikes

 

Come le biciclette a Milano in Porta Venezia, messe a disposizione dal comune per girare la città senza stress, anche Diani non è da meno.

 

Il chiosco situato in Diani Road ha un servizio di noleggio biciclette che non teme concorrenza.

 

01

 

Motorbikes

 

Per le brevi escursioni fuori porta ma quelle un pò all'avventura, in Diani Road è possibile affittare delle moto a tre ruote che quasi scalano le montagne.

 

E, per escursioni off-road, i camioncini stile militare le scalano davvero.

 

mongolfiera

 

Mongolfiera

 

Sorvolare la savana in mongolfiera è come entrarci in punta di piedi, anzi di ali.

 

Si parte molto presto al mattino - la natura è mattiniera - e dopo poco la sensazione di far parte del paesaggio è assoluta.

Seguici   facebook pinterest flickr instagram
Contattaci
   

Facebook Like

   
© Kenya non solo safari - Manuela Pox - 2012 -