Questo sito utilizza Joomla! e solamente cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito.

In Safari - oltre la tenda

bandiera-inglese

01ww

 

02abanda

 

Banda & Guest houses

 

Guest Houses e Bandas (capanne di pietra o legno) sono modesti punti di riparo, nicchie spartane, gestiti dal KWS situati all’entrata dei parchi.

 

Perchè SÌ

Sono estremamente economici.

 

 Perchè NO 

I servizi sono praticamente inesistenti (niente acqua e igiene discutibile) e nell’eventualità di una sosta obbligata, consigliamo vivamente l’utilizzo del proprio sacco a pelo. Decisamente sconsigliato a chi viaggia con bambini. 

 

 

 

Nota. Alloggi: interno-esterno parchi

 

Banda, Lodge e Campi Tendati situati all’esterno dei parchi sono notevolmente più economici ma l’inconveniente è che, essendo dislocati, occorre più tempo per raggiungere le piste.

 

Indipendentemente dalla tipologia di safari scelta, l’ingresso nei parchi è da pagare a parte.

  

 

03lodgelewaww

01

05lodgemara

Lodges

 

I lodges sono complessi costituiti da un corpo centrale e un numero variabile di alloggi attrezzati di tutti i comfort
 

Ogni lodge è particolare, diverso per stile, categoria e livello:

 

Bungalows sobri e confortevoli affacciati sulla savana.

 

Suggestive palafitte immerse nel bush.

 

Cottages con piscine panoramiche.

 

Chalets in stile etnico con arredi e legni pregiati.

 

Lussuose suite nel cuore della foresta.

 

Perchè SÌ

Perfettamente inseriti all'interno di parchi e riserve, offrono ottimi punti di osservazione sull'ambiente circostante e, grazie a postazioni strategiche (fiumi, bacini e laghi) favoriscono incontri ravvicinati con gli animali chiamati dall'acqua che si avvicinano per abbeverarsi.

 

 Perché NO

L'impronta alberghiera tende a mitigare il contatto con la natura.

 

   

 

 

 

02

04ww

06ww

03ww

 

Campi Tendati

 

Il nome potrebbe ingannare, ma i campi tendati sono tende sopra-elevate su impalcature, con pareti in tela canvas, servizi e verande esterne. Le tende, anche le più semplici e confortevoli, sono all’insegna delle comodità mentre campi più lussuosi offrono comfort e servizi pari ad alberghi a 5 stelle.

 

Campi allestiti stagionalmente

Sono campi allestiti esclusivamente in determinate stagioni dell’anno, quando particolari richiami della natura (migrazioni, concentrazioni di animali, avvistamenti naturalistici) consentono di assistere a scenografie spettacolari.

 

Campi Mobili Esclusivi

Sono campi allestiti così, a volte in mezzo al niente, ma con lo scopo di seguire l’itinerario del nostro safari. Ogni mattina, al momento della partenza per le escursioni, le tende vengono letteralmente smontate da personale qualificato per riapparire magicamente la sera, nella nuova destinazione, rimontate di tutto punto e 'servite' con una bottiglia di champagne.

 

Campi Molto Esclusivi

Il Top si raggiunge solo con piccoli aerei da noleggio (fly-in) in regioni in cui i safari comuni non arrivano e dove privacy e atmosfera sono custoditi in tende lussuosissime.

 

Perchè SÌ

L'assenza di barriere è l’elemento che li contraddistingue e che favorisce il vero contatto con la natura, ideale per chi ama l’avventura, senza però rinunciare a tutti i comfort.

 

 Perché NO

È necessario disporre di un budget abbastanza elevato.

 

 

 

1990s 797

Dormire in camion

 

Una spedizione in autocarro? È avventura on the road. Due settimane, massimo un mese, all’interno di un camion 4x4 completamente allestito per safari: le caratteristiche del mezzo assicurano la possibilità di trasportare scorte per una totale autonomia alimentare e logistica. Si dorme dentro al camion oppure fuori in tenda.

 

Da fare

  

 

Traversata dei laghi Bogoria e Baringo fino al lago Turkana.

 

 

KWS – Kenyan Wildlife Service

 

È un organismo parastatale con l’obiettivo di preservare gli ambienti naturali ed impiegare le risorse ambientali a beneficio della popolazione che vive nelle aree protette. Ha anche il compito di proteggere e difendere i parchi dai bracconieri (per zanne e corni) e dai cacciatori locali (attaccano zebre e gazzelle con arco e frecce a scopo alimentare). Tra le altre responsabilità di quest’organo corporativo vi sono inoltre: formulare politiche conservative, utilizzare e gestire la flora e fauna, proporre al governo l’istituzione di parchi nazionali, riserve e altre oasi di protezione faunistica, preparare e attuare piani di gestione per le aree protette, condurre e coordinare la ricerca scientifica sulla conservazione e la gestione faunistica, amministrare e coordinare trattati, convenzioni e protocolli internazionali inerenti alla fauna.

Seguici   facebook pinterest flickr instagram
Contattaci
   

Facebook Like

   
© Kenya non solo safari - Manuela Pox - 2012 -